Via dell'Elettronica 21/23, 27010, Cura Carpignano (PV)
7 Febbraio 2022 - Scritto da :

Protezione occhi: quali DPI usare

La scelta dei DPI di protezione degli occhi è di primaria importanza per lavorare in sicurezza e senza correre rischi. Ecco perché è necessario tenere in considerazione diversi fattori quando bisogna utilizzare occhiali protettivi, DPI e altri dispositivi di protezione degli occhi.

Quando bisogna utilizzare i dispositivi di protezione degli occhi?

L’occhio è un importante organo sensoriale, per questo motivo bisogna fare tutto il possibile per proteggerlo e preservarne le funzioni. Se sul posto di lavoro si viene a contatto con fattori che possono compromettere o mettere a rischio la vista, il datore di lavoro è obbligato ad adottare opportune misure di protezione. Bisogna tenere presente, infatti, che l’occhio è sottoposto a diverse tipologie di rischio, che possono essere suddivise in tre macro-categorie:
  • chimici (acidi, soluzioni alcaline, gas, esalazioni, nebbie, fumi)
  • meccanici (polvere, corpi estranei)
  • da radiazioni ottiche (raggi UV e IR, abbagliamento da luce)
L’esposizione anche a solo uno di questi rischi rende necessario l’utilizzo di DPI per proteggere gli occhi. Quando si sceglie un DPI di protezione per gli occhi, bisogna assicurarsi anche che sia confortevole, cominciando dal peso. Gli occhiali di protezione di ultima generazione pesano meno di 20 grammi, tanto da risultare quasi impercettibili per chi li indossa. Naselli e aste regolabili garantiscono un fit ottimale e le lenti, trattate con materiale antigraffio e dotate di uno speciale rivestimento anti-appannamento, garantiscono una visuale perfetta.

DPI protezione occhi: la resistenza meccanica

Sui DPI ci sono numerose normative, europee e nazionali. I requisiti di un occhiale di protezione vengono stabiliti anche dalla norma DIN EN 166: gli occhiali per la protezione dal rischio meccanico possono avere lenti in plastica, trasparenti o colorate e generalmente anche gli occhiali con lenti trasparenti offrono la massima protezione dai raggi UV dannosi. La resistenza meccanica è suddivisa in cinque categorie:
  • Senza marcatura: resistenza meccanica base
  • S: robustezza incrementata, impatto fino a 5,1 m/s
  • F: protezione impatto a bassa energia fino a 45 m/s
  • B: protezione impatto a media energia fino a 20 m/s
  • A: protezione impatto ad alta energia fino a 190 m/s
Vieni a scoprire i nostri dispositivi per la protezione degli occhi, visitando la sezione dedicata all’interno del nostro sito internet.

Leave a comment